Majella Sporting Team: tesserato il primo socio escursionista con disabilità

Lama dei Peligni (CH) – 21.08.19. L’adesione consapevole a valori condivisi è una condizione imprescindibile per il buon esito di “Montagne senza barriere”, progetto ideato e realizzato dell’A.S.D. Majella Sporting Team di Lama dei Peligni (CH), sodalizio polisportivo che continua a proporsi come solido punto di riferimento per la regione Abruzzo nella pratica dell’escursionismo condiviso.

Questa tipologia di attività, come più volte ribadito, non è di tipo assistenziale, bensì è una pratica sportiva vera e propria. La persona con disabilità è direttamente coinvolta in modo da poter essere realmente partecipe alle emozioni che la natura sa regalare, in condivisione con i compagni di escursione.

E allora succede che quel piccolo, ma significativo, cambiamento di visuale che promuoviamo con ininterrotta costanza, cominci a dare risultati: probabilmente abbiamo aperto una piccola breccia, presumibilmente stiamo gettando le basi per un interesse sempre più ampio, sicuramente possiamo vantare la prima iscrizione di un socio escursionista con disabilità.

Paolo, 21 anni da compiere il prossimo novembre, una grande passione per la natura, ha deciso di tesserarsi con noi in modo da essere partecipe anche in tutte quelle attività extra-progettuali che l’associazione conduce alle falde della Majella Orientale.

Domenica 25 agosto, nell’ambito della 5ª tappa del progetto “Montagne senza barriere”, Paolo visiterà il Rifugio Fonte Tarì, una struttura situata sulla Majella a quota 1540 mt slm e raggiungibile solo mediante sentieri di montagna. Da lassù potrà osservare il mondo da un’altra prospettiva, godendo di un panorama mozzafiato.

Paolo, benvenuto in associazione!

Nella foto, Paolo e Peppe durante l’escursione “Joëlettando” del giorno 8 agosto 2019


“Per antiqua itinere": storia, natura e joëlette

Lama dei Peligni (CH) – 17.08.19. “Montagne senza barriere” stupisce anche per i contenuti abbinati alle escursioni naturalistiche condivise. In questo evento, infatti, il gruppo “lime” ha voluto coniugare alla natura anche la storia, nella fattispecie quella medievale di Lama dei Peligni. Presenti 3 ragazzi con disabilità ed oltre 50 persone. Alle 18.00 l’escursione è partita da piazza Umberto I, muovendo inizialmente in località “Castello” presso il borgo antico. L’esposizione storica, curata dal personale dell’A.S.D. Majella Sporting Team e concentrata sul periodo a cavallo dell’anno 1000 d.C., ha affascinato i presenti che, successivamente, hanno proseguito il cammino in direzione del sentiero botanico n.13. Dopo aver attraversato la rigogliosa boscaglia, costeggiando l’area del villaggio neolitico, sono giunti al punto di osservazione dell’area faunistica del camoscio. Gli escursionisti facendo rientro in piazza, hanno osservato dall’esterno il Convento di Santa Maria della Misericordia con tanto di esposizione storica ed annesse leggende.

Il prossimo appuntamento è per la 5ª tappa del progetto: l’arrampicata al Rifugio Fonte Tarì in programma per il 25 agosto.


Villa Celiera: la piana del Voltigno accoglie le joëlette

Villa Celiera (PE) – 11.08.19. L’Abruzzo stupisce anche chi vi abita da sempre, donando all’escursionista paesaggi, colori e odori, spesso celati dietro l’ultima curva di una strada che solo alla fine rivela la maestosità di un luogo aspro e selvaggio. La piana del Voltigno è una di quelle località che appagano la sete di natura e che riempiono il cuore a tutti, indistintamente, regalando l’entusiasmo per una serena passeggiata condivisa sotto un cielo blu di straordinaria brillantezza ed i raggi del caldo sole di agosto.
Le joëlette anche questa volta protagoniste, in alta quota, laddove il silenzio della natura lascia spazio solo al muggito delle mucche. Gli accompagnatori di “Montagne senza barriere”, seppur accaldati dalla temperatura alta (circa 40° C), non si sono risparmiati ed in allegria hanno condotto le escursioni in compagnia di tanti amici con disabilità, fino anche ad interessare una mandria di mucche impegnate a dissetarsi presso un abbeveratoio. I bovini, incuriositi dalle joëlette e per niente spaventati, hanno rallegrato la nostra passeggiata, mischiandosi a noi, quasi a voler ribadire che in questo mondo non devono esistere né distanze e né barriere: è incredibile come certi atteggiamenti improntati alla consapevolezza di valori condivisi e atteggiamenti cooperativi e collaborativi siano radicati nella specie animale.
Per la riuscita della manifestazione si ringraziano il Comune di Villa Celiera, il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, oltre l’associazione Cultour Celiera e la locale Sezione A.N.A.


“Joëlettando”: passeggiata in vista degli impegni di agosto

Lama dei Peligni (CH) – 08.08.19. “Montagne senza barriere” continua ad arricchirsi di eventi eccedenti la programmazione ufficiale. In una tranquilla serata di agosto, infatti, accade che circa 40 accompagnatori decidono di incontrarsi alle falde della Majella per condividere un’escursione nella natura con 3 ragazzi con disabilità. Alle 18.30 la carovana “lime” è partita da piazza Umberto I a Lama dei Peligni, per muoversi lungo il sentiero botanico n.13. Il percorso ha interessato una rigogliosa boscaglia, costeggiando l’area del villaggio neolitico, fino a giungere presso il punto di osservazione dell’Area faunistica del Camoscio. Gli escursionisti hanno potuto avvistare diversi esemplari di questo prezioso ungulato, prima di fare rientro in piazza per il saluto di commiato.

L’esperienza odierna ha rappresentato anche un’ottima occasione di “riscaldamento” in vista delle tappe ufficiali di Villa Celiera – Piana del Voltigno (11 agosto) e di Lama dei Peligni – Rifugio Fonte Tarì (24 agosto).


Arsita: le joëlette conquistano Fonte Torricella

Arsita (TE) – 28.07.19. Questa volta il maltempo è giunto in anticipo rispetto alle previsioni, quasi inaspettato. Ma gli accompagnatori di “Montagne senza barriere” non si sono lasciati intimidire, perché la pioggia estiva non bagna….colora il mondo! E così alle 10:00, dopo aver posticipato la partenza di circa 1 ora in modo da lasciarsi alle spalle il temporale, con coraggio e determinazione, le joëlette sono partite da Fonte della Creta a quota 1.200 mt, località sita a poche centinaia di metri dal luogo che ha visto consumarsi la tragedia dell’Hotel di Rigopiano, in direzione del rifugio di Fonte Torricella. La salita è stata lenta, ma costante. La rigogliosa faggeta ha fornito riparo dalla pioggia residua del maltempo per circa 3/4 del percorso, per poi lasciare spazio ad un ambiente aperto ed estremamente ventilato. Alle 11:30 sono giunte in vetta a quota 1.700 mt e il cielo, ormai quasi sereno, ha accentuato il sorriso di tutti, offrendo un panorama da mille e una notte. Una tappa impegnativa, baciata sul finale anche da uno splendido arcobaleno. Per la riuscita dell’evento si ringraziano il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, il Comune di Arsita, la Commissione medica CAI Abruzzo, Il CAI Abruzzo e le Sezioni CAI di Arsita e di Castelli.


"Lime in Lama": il primo Flashmob con joëlette

Ai piedi della Majella succede anche questo! Da un’idea del Trekking Team Leader di “Montagne senza barriere”, Peppe Ardente, nel volgere di poche ore si è concretizzato un raduno di circa 40 accompagnatori e 4 amici con disabilità. E così, tra sorrisi e tanta allegria, il gruppo si è proiettato in una passeggiata nell’area montana attigua al paese di Lama dei Peligni, interessando il sentiero botanico e l’area faunistica del Parco Nazionale della Majella. L’evento, iniziato alle 17:45 dopo il tam-tam su WhatsApp, si è concluso in tarda serata nella splendida cornice di Piazza Umberto I con un apericena. Un’esperienza assolutamente da ripetere!


Opi: alla scoperta della Val Fondillo

Una giornata memorabile per #montagnesenzabarriere. Tanti amici, tutti rigorosamente in tenuta “lime”, a passeggio con le joëlette in uno dei luoghi più belli del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Il movimento escursionistico condiviso è in forte crescita e trova riscontri importanti anche in seno agli Enti ed alle Amministrazioni che insistono sul territorio. Tanta soddisfazione nel dimostrare che l’impossibile resta tale solo finchè non trovi persone motivate e disposte a un semplice, ma significativo, cambiamento di visuale. Si ringraziano il Comune di Opi, il PNALM, la Cooperativa SoRT, l’ANFFAS di Sulmona ed i tantissimi accompagnatori di joëlette dell’ASD Majella Sporting Team per la splendida riuscita dell’evento.



Montagne senza barriere al Rotary Campus di Roseto

Roseto, Villaggio Lido Azzurro, martedì 4 giugno. I volontari di #montagnesenzabarriere hanno fatto tappa al Rotary Campus “Franca Marrollo”, evento giunto alla trentaduesima edizione. L’appuntamento che si rinnova di anno in anno, è organizzato in maniera sinergica da tutti i Rotary d’Abruzzo e Molise, sotto la guida attenta del Dott. Gino Palone. Quest’anno “ospite d’eccezione” è stata la joёlette! Innanzi a oltre 500 presenti, il nostro staff, capitanato dall’instancabile Peppe Ardente, ha raccontato la genesi della nostra idea di escursionismo condiviso, illustrato il progetto e condotto dimostrazioni indoor. Una serata bellissima che ci ha consentito di diffondere in maniera importante l’idea progettuale tra tantissimi amici con disabilità. Con #montagnesenzabarriere non esistono esperienze riservate a pochi.


4° Corso di formazione di accompagnatori per joëlette

Siamo lieti di annunciarvi che, a grande richiesta, il nostro staff erogherà un 4° "Corso di Formazione di Accompagnatori in joëlette".
Lo stesso si terrà SABATO 1 GIUGNO dalle 14:30 alle 18:30 a Lama dei Peligni, presso la palestra polivalente. L'appuntamento elongherà il percorso formativo progettuale, dandovi la possibilità di partecipare in maniera adeguata agli eventi dimostrativi in programma. Vi aspettiamo numerosi!


Tufillo: le joёlette sul Monte Farano

Bellissima escursione, baciata da un sole primaverile, per la prima uscita del progetto “Montagne senza barriere”. Gli amici intervenuti all’evento hanno particolarmente gradito la visita del borgo, del Museo Archeologico, della Chiesa di Santa Giusta e della fonte monumentale, con una piazza Fuori Porta gremita da oltre 250 persone tra partecipanti alla passeggiata in ricordo di Maurizio Salvatore ed all’evento in joelette. 

Tanti sorrisi ed allegria sia in paese che durante il tragitto verso il Monte Farano, lungo un sentiero sterrato che ha permesso di apprezzare la campagna adiacente Tufillo e la sua rigogliosa pineta.

Al termine delle escursioni tutti i partecipanti hanno potuto rifocillarsi presso l’area pic-nic con il pranzo comunitario, un occasione di aggregazione che ha preceduto i saluti di arrivederci.

Per l’ottima riuscita della manifestazione, si ringrazia il Comune di Tufillo, le locali Pro Loco e Associazione “Maurizio Salvatore”, e la sezione CAI di Vasto.

Il prossimo appuntamento è fissato per sabato 22 giugno in Val Fondillo, presso la cittadina di Opi (AQ), nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Sempre con il cuore oltre l’ostacolo.